Aleandro Baldi "Passera'"
Le canzoni non si scrivono
ma nascono da se'
son le cose che succedono
ogni giorno intorno a noi
le canzoni basta coglierle
ce n'e' una anche per te
che fai piu' fatica a vivere
e non sorridi mai.
le canzoni sono zingare
e rubano poesie
sono inganni come pillole
della felicita'
le canzoni non guariscono
amori e malattie
ma quel piccolo dolore
che l'esistere ci da'
passera', passera'
se un ragazzo e una chitarra sono li'
come te, in citta'
a guardare questa vita che non va
che ci ammazza d'illusioni
e con l'eta' delle canzoni
passera' su di noi
finiremo tutti in banca prima o poi
coi perche', i chissa'
e le angosce di una ricca poverta'
a parlare degli amori che non hai
a cantare una canzone che non sai come fa
perche' l'hai perduta dentro
e ti ricordi solamente
passera' ....
in un mondo di automobili
e di gran velocita'
per chi arriva sempre ultimo
per chi si dice addio
per chi sbatte negli ostacoli
della diversita'
le canzoni sono lucciole
che cantano nel buio
passera' prima o poi
questo piccolo dolore che c'e' in te
che c'e' in me, che c'e' in noi
e ci fa sentire come marinai
in balia del vento e della nostalgia
a cantare una canzone che non sai
come fa
ma quel piccolo dolore che sia odio, o che sia amore
passera'
passera', passera'
anche se farai soltanto la la la
passera', passera'
e a qualcosa una canzone servira'
se il tuo piccolo dolore
che sia odio o che sia amore
passera'.

Nell'isola dei se
all'amo dei perché
si fa tirare il tonno
non domandarlo a me
bambino dei perché
sciurridi tutto l'anno